Gtag.js: integrare Google Optimize, AdWords e ricavare il ClientID utilizzando il Global Site Tag

gtag meme thanos

Secondo articolo dedicato al Global Site Tag (gtag.js) dedicata questa volta all’integrazione di quest’ultimo con:

  • Google Optimize
  • Google AdWords
  • Estrazione del ClientID

Se ti sei perso la “prima puntata”, puoi trovarla seguendo questo link.

1. Integrare Google Optimize al gtag.js

Google Optimize è la soluzione dedicata al Testing made by Google, basata su interfaccia WYSIWYG (What You See Is What You Get) che permette quindi di generare dei AB test, test multivariati e redirect test in “totale indipendenza” da developers e grafici.

L’integrazione tra fra i due strumenti è molto semplice. Basta infatti modificare il codice base di Gtag richiamando il container ID di Optimize all’interno della stessa riga di config della property, come riportato qui sotto:

<!-- Global Site Tag (gtag.js) - Google Analytics -->

<script async src="https://www.googletagmanager.com/gtag/js?id=GA_TRACKING_ID"></script>

<script>

 window.dataLayer = window.dataLayer || [];

 function gtag(){dataLayer.push(arguments)};

 gtag('js', new Date());

 
 gtag('config', 'GA_TRACKING_ID', { 'optimize_id': 'OPTIMIZE_CONTAINER_ID'});

</script>

2. Google AdWords e Global Site Tag

Anche AdWords ha cambiato la metodologia di tracking e l’integrazione col gtag.js prevede due step.

Il primo serve a inizializzare il Global track di AdWords e basta aggiungere una riga al codice base di analytics:

<!-- Global site tag (gtag.js) - Google Analytics --> 
<script async src="https://www.googletagmanager.com/gtag/js?id=UA-XXXXXXXX-XX"></script> 
   <script> window.dataLayer = window.dataLayer || []; 
   function gtag(){dataLayer.push(arguments);} 
   gtag('js', new Date()); 

   gtag('config', 'UA-XXXXXXX-XX'); 
   gtag('config', 'AW-XXXXXXXXX'); 
</script>

Il secondo tag è quello dedicato all’avvenuta conversione (es. form submission) dove bisogna specificare la conversion e il conversionID del tag di AdWords

<!-- Global site tag (gtag.js) - Google Analytics --> 
<script async src="https://www.googletagmanager.com/gtag/js?id=UA-XXXXXXXX-XX"></script> 
<script> 
   window.dataLayer = window.dataLayer || []; 
   function gtag(){dataLayer.push(arguments);} 
   gtag('js', new Date()); 
   
   gtag('config', 'UA-XXXXXXX-XX'); 
   gtag('config', 'AW-XXXXXXXXX'); 
   gtag('event', 'conversion', {'send_to': 'AW-XXXXXXXXX/{Conversion_ID}'}); 
</script>

3. Estrazione ClientID

L’estrazione del ClientID, che può tornare molto utile in fase di analisi, ed il conseguente storage in una custom dimension è un’attività veramente semplificata rispetto all’utilizzo del code analytics.js. Mentre in quest’ultimo caso, bisognava generare almeno due passaggi -uno di estrazione del clientID, l’altro dello stoccaggio nella custom dimension- tramite il Global Site Tag il tutto avviene in un’unico passaggio.

<!-- Global site tag (gtag.js) - Google Analytics --> 
<script async src="https://www.googletagmanager.com/gtag/js?id=UA-XXXXXXXX-XX"></script> 
<script> 
   window.dataLayer = window.dataLayer || []; 
   function gtag(){dataLayer.push(arguments);} 
   gtag('js', new Date()); 
   
   gtag('config', 'UA-XXXXXXX-XX', {
        'custom_map': {
        'dimensionN': 'clientId'
        }
});
</script>

In pratica devo definire l’index della custom dimension e richiamare al suo interno “clientID” e sarà il codice ad estrarre tale valore in automatico!

Come sempre, spero possa esserti utile e a presto per il prossimo articolo su gtag.js!

One Comment

  1. PPC World News Live #22 - ADworld Experience Says :

    Posted on Maggio 18, 2018 at 3:38 pm

    […] Come usare il nuovo Gtag.js di Analytics per migliorare il tracciamento di campagne e conversioni https://www.enricopavan.com/gtag-js-integrare-google-optimize-adwords-e-ricavare-il-clientid-utilizza&#8230; […]

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.