GA4 per il Travel: analizza ed incrementa le performance del tuo business!

GA4 per il travel

Spesso si parla di Google Analytics 4 o GA4 associato ad attività legate agli eCommerce. Ovviamente è possibile declinare la flessibilità data da questo nuovo strumento anche per il settore Travel e ottenere un volume di dati e di possibilità di analisi maggiore rispetto a quanto rilevato con Universal Analytics.

Oltre ai principali report come Funnel, Pathing e Segment Overlap, con GA4 è possibile introdurre dei parametri o degli eventi (a chi definisce la data architecture l’ardua scelta) che possono essere utilizzati per migliorare le audience e soprattutto per generare interessanti up e cross selling.

Quando si parla di hospitality è fondamentale capire la user behavior degli utenti, i principali comportamenti dei clienti e recuperare la loro attenzione tramite attività di personalizzazione nel sito e remarketing/retargeting cross site. In quest’ottica Google Analytics 4 permette di creare ed analizzare un numero pressoché infinito di combinazioni di dati utili a migliorare la user experience e ad incrementare la probabilità di conversione sia essa micro (es. registrazione alla newsletter) sia essa macro (prenotazione avvenuta).

Inoltre, grazie all’import di dati offline, sarà possibile valutare oltre ai vari ROAS target anche le abitudini dei clienti “affezionati”, ovvero chi prenota ogni anno la struttura ricettiva, sia essa un hotel, un camping/glamping o struttura similare: basti pensare alla possibilità di targettizzare i top spender nei prossimi 28 giorni per fornire upsell di un certo tipo (es. corsi, piscine private, massaggi, ecc) piuttosto che proporre i servizi che solitamente acquistano nella struttura in bundle, magari ad un prezzo scontato ma con una maggiore marginalità.

Di seguito vengono riportati alcuni improvement che possono cambiare sia l’analisi dei dati sia la Conversion Rate Optimization per il settore Travel.

  • Reservation Lead Time

Significa creare un parametro che contiene il tempo di acquisto del servizio in termini di giorni dall’effettivo arrivo in struttura. In questo modo sarà possibile analizzare i cluster di utenti e creare delle audience mirate per incrementare up e cross selling a seconda del tempo che rimane prima del viaggio scelto.

Ad esempio, per chi prenota una stanza con un reservation_lead_time superiore ai 50 giorni sarà possibile creare una audience relativa ai servizi complementari come “corso di vela”, “upgrade piazzola”, ecc utilizzando sia Google Ads sia Google Optimize tramite le corrette audience.

  • Pax Number

Inteso come numero di passeggeri/utenti che sono coinvolti nell’acquisto del servizio. In questo modo sarà possibile creare dei segmenti e delle audience ipertarghettizzate da importare sia in Ads che Optimize per personalizzare l’esperienza di navigazione e incrementare il cross selling (es. adv o contenuti solo per gli utenti che hanno prenotato 2 adulti Vs proposta kindergarden per gli utenti che hanno prenotato con un bambino sotto i 5 anni, ecc).

  • Search Date

Per Search Date si intende tracciare la data di ricerca della vacanza (che vada a buon fine o meno): in questo modo sarà possibile analizzare il comportamento degli utenti con il contenuto del sito o dell’app a seconda dei periodi di maggior o minore richiesta e generare “automations” utili per promuovere l’acquisto del servizio in periodi meno “caldi” e potenzialmente “vuoti”.

  • Disponibilità della stanza / servizio offerto

Conoscere se gli utenti visualizzano una room o service list page con i servizi offerti full available o meno,  permette di effettuare un’analisi dedicata alla navigazione degli utenti e creare delle strategie di onboarding o upsell mirate ed efficaci.

  • Rate Code

Con Rate Code si intende sia la tipologia di pricing richiesto dall’utente (es. B&B, Full Price, ecc) sia l‘eventuale utilizzo di codici sconto applicati in fase di acquisto (Es. Family & Friends). Conoscere le tipologie di Rate Code maggiormente di interesse per gli utenti mixate alla navigazione tramite Search Date permette di generare delle automazioni che possono migliorare il processo di retention dei clienti, anticipandone le esigenze.

Google Analytics 4 per il Travel: altri miglioramenti

Ovviamente ci sono molteplici altri fattori che permettono a GA4 di migliorare l’analisi dei dati per il settore turistico e generare analisi utili a migliorare fatturato e user experience, basti pensare a tutte le interpolazioni che possono essere generate tramite l’integrazione dei dati offline o derivanti dagli utenti fidelizzati o dai zero e first party data.

Se vuoi approfondire il mondo di GA4 per il Travel ti consiglio di non perdere il corso “GA4 Day” del 9 giugno. Puoi conoscere il programma cliccando sul link che trovi qui sotto!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.