Google Analytics: Consent Mode e dati socio demografici

Google Analytics Dati Demografici Google Signals

Non so se ve ne siete accorti ma dal 15/09 -giorno più, giorno meno- i dati socio demografici come età, genere, interessi, ecc sono in costante caduta libera nei report di Universal Analytics, mentre sono completamente assenti in GA4.

A cosa è dovuto questo calo nei dati?

Semplice: dobbiamo far riferimento a quanto riportato nelle guide ufficiali di Google Consent Mode!

Google Consent Mode

Per chi ancora non lo conosce o non ha mai affrontato il tema, il Consent Mode è una “variabile-status” che viene modificato a seconda dell’accettazione o meno dei cookies da parte dell’utente.

Si collega in modalità “semi automatica” con le principali piattaforme di CMP (Cookie Manage Platform) e viene integrato direttamente nei tag presenti in GTM; al momento coinvolge principalmente Google Ads (remarketing e convesioni), Conversion Linker, Floodlight e Google Analytics.

Come influiscono quindi sui dati demografici?

Semplice: i dati socio demografici di Google Analytics derivano dai cookie di Doubleclick di terze parti per il web e da IDFA per app.. in pratica parliamo di Google Signals.

Siamo quindi in presenza di “elementi terzi parti” a cui, oltre a generare l’attivazione da pannello di Analytics, l’utente deve dare il consenso esplicito per generare il tracking richiesto.

Consent Mode e Dati Demografici

Come riportato sopra, l’utente deve quindi dare consenso esplicito al tracking e questo si traduce nelle seguenti variabili di Google Consent Mode: ad_storage, analytics_storage e, nel caso di TCF (Transparency and Consent Framework di IAB) allow_google_signals.

Partendo da quest’ultimo, può assumere i valori true o false: nel caso sia true nessun dato di Google Signals sarà utilizzato da Google Analytics, viceversa, nel caso di false, i dati di Google Signals andranno a popolare i vari report di Google Analytics.

ad_storage e analytics_storage

In questo caso le possibilità di attivazione sono leggermente diverse in base alle combinazione che possono essere “granted” o “denied”.

Proviamo a visualizzarle i due casi principali utilizzando due tabelle di lookup.

Caso 1) L’utente accetta tutte le tipologie di cookies proposte

ad_storage=’granted’ e analytics_storage=’granted’
Web App
  • I cookie per la pubblicità possono essere letti e scritti.
  • Vengono raccolti gli indirizzi IP.
  • Viene raccolto l’URL della pagina web, incluse le informazioni relative ai clic sugli annunci nei parametri URL (ad es. GCLID/DCLID).
  • I cookie di terze parti precedentemente impostati su google.com e doubleclick.net e i cookie di conversione proprietari (ad es. _gcl_*) sono accessibili.
  • Identificatori pubblicitari (ad es. ID pubblicità/IDFA) possono essere raccolti.
  • Viene raccolto l’ID istanza dell’app generato dall’SDK di Google Analytics per Firebase.

Caso 2) L’utente non accetta i cookies pubblicitari

ad_storage=’denied’
Web App
  • Nessun nuovo cookie relativo alla pubblicità può essere scritto.
  • Nessun cookie proprietario per la pubblicità esistente può essere letto.
  • Le richieste vengono inviate tramite un dominio diverso per evitare che i cookie di terze parti precedentemente impostati vengano inviati nelle intestazioni delle richieste.
  • Google Analytics non legge né scrive cookie di Google Ads e le funzionalità di Google Signals non accumuleranno dati relativi a questo traffico.
  • Viene raccolto l’URL completo della pagina. Potrebbero essere incluse le informazioni relative ai clic sugli annunci nei parametri URL (ad es. GCLID/DCLID), che verranno utilizzate solo per effettuare una misurazione accurata del traffico.
  • Gli indirizzi IP vengono utilizzati per ricavare il paese IP, ma mai registrati dai nostri sistemi Google Ads e Floodlight. Inoltre, vengono immediatamente eliminati al momento della raccolta.
  • Non possono essere raccolti ID pubblicità, IDFA o IDFV.
  • Le funzionalità di Google Signals non accumuleranno dati per questo traffico.
  • Gli indirizzi IP vengono utilizzati per ricavare il paese IP, ma mai registrati dai nostri sistemi Google Ads e Floodlight. Inoltre, vengono immediatamente eliminati al momento della raccolta.

Le stesse indicazioni relative a Google Signals si applicano anche nel caso di utilizzo di ads_data_redaction:true.

Ovviamente, nel caso l’utente neghi il consenso al tracking di Analytics (analytics_storage:denied) nessun dato verrà caricato in Google Analytics.

Questo drop off di dati sicuramente rappresenta un’ottima opportunità per iniziare a mettere mano al Consent Mode, soprattutto in ottica GA4 e Google Ads grazie anche al machine learning sottinteso dai due strumenti!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.